La buona notizia per chi si occupa di stampa e decorazione digitale è che c’è oggi l’imbarazzo della scelta quanto a sistemi performanti, versatili e che garantiscono un’ottima resa dei lavori finiti. Su siti come muchcolours.com e rivolgendosi a ditte specializzate non è difficile trovare, cioè, le migliori soluzioni per la stampa digitale professionale qualsiasi siano le proprie esigenze o quelle dei propri clienti. Tanti fattori incidono, infatti, su come scegliere la macchina per la stampa digitale: scopriamo i principali.

Quali sono e come scegliere le migliori soluzioni per la stampa e la decorazione digitale

Il primo ha a che vedere con quelle che già si accennava essere le esigenze dei propri clienti. Chi lavori soprattutto con agenzie e ordini pubblicitari farebbe meglio infatti a scegliere stampanti digitali wide format e adatte cioè anche alla stampa di grosse dimensioni, su supporti come striscioni, bandiere, vele pubblicitari: i plotter, e in particolar modo i plotter roll-to-roll o a bobina, sono in questo caso tra le soluzioni per la stampa digitale migliori. Se la maggior parte di commissioni che si ricevono sono invece commissioni per la decorazione in stampa digitale di scarpe, borse o altri accessori moda sarebbe più indicato optare per una stampante digitale con cassetto apposito in cui alloggiare il supporto di stampa in sicurezza e con la garanzia di un risultato ottimale. La resa di stampa da assicurare a un’azienda produttrice di ceramiche che richiede un servizio di decorazione digitale è – molto – diversadel resto da quella da garantire a chi stampa in digitale materiale informativo di diverso genere: ogni macchina ha la propria e, con un po’ di familiarità con le schede tecniche, si può leggere nel valore del DPI un indicatore utile.

La natura degli ordinativi incide sulla scelta del sistema di stampa anche in almeno un altro modo: per ordini piccoli e di pochi pezzi non è necessaria una stampante digitale altamente performante, indispensabile invece quando si devono stampare un gran numero di copie al minuto. Non è difficile immaginare, infatti, che macchine più performanti e con caratteristiche tecniche avanzate hanno anche costi più sostenuti e che il budget a disposizione faccia parte di quei fattori di considerare al momento di scegliere la macchina per la stampa digitale più adatta alle proprie esigenze. Tra i vantaggi di rivolgersi a ditte specializzate c’è quello di avere a disposizione soluzioni versatili anche per quanto riguarda i costi. Oltre a quello per l’acquisto della stampante, che può essere elevato per i plotter di ultima generazione o per le stampanti professionali con funzioni per il taglio, sarebbe bene considerare fin da subito i costi legati al primo acquisto e al ricambio di inchiostri o altri coloranti e i consumi: la buon notizia è in un senso che sono ormai disponibili materiali, come i nanocoloranti per la stampa digitale, molto performanti e che riducono il costo a copia e nell’altro che tra le stampanti digitali professionali moderne ce ne sono di ottima classe energetica e con appositi programmi che consentono di adattare i cicli di stampa a quelli di lavoro tipici dell’azienda.

Proprio le funzioni disponibili – per la connettività, di compatibilità, eccetera – sono un altro dei fattori di cui tenere conto per la scelta della stampante digitale professionale, insieme agli accessori di cui sono dotate o che possono essere acquistati separatamente.

L’elenco non è certo esaustivo. Una certa differenza potrebbero farla, per esempio, anche le dimensioni della macchina e come si adattano ai propri locali aziendali.

Su questo sito utilizziamo i cookie per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche anonime (cookie statistici) e per mostrare opportunamente servizi/prodotti (cookie di profilazione). Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie Policy