Olio CBD: cos’è e quali sono I benefici

L’olio CBD a differenza del THC non contiene al suo interno nessun tipo di effetto psicotropo e anzi, viene utilizzato con grandi risultati a livello terapeutico. Le sue proprietà sono già state riconosciute dalla comunità scientifica internazionale.

E’ infatti il THC il cannabinoide psicoattivo della canapa. Il CBD è invece privo di effetti psicoattivi ed è completamente legale. Purtroppo a causa della cattiva informazione sulla canapa light, i consumatori si sono trovati con le idee confuse e in molti pensano che a essere venduta liberamente è la marijuana, la quale invece è tutt’oggi illegale.

Cos’è l’olio CBD

Il CBD è un cannabinoide presente all’interno della canapa. Sono stati svolti numerosi studi a riguardo, per comprendere alla fine che la sua principale funzione serve proprio ad alleviare gli effetti psicotropi del THC. I due in natura hanno lo scopo di ridurre al minimo i danni per la salute.

Sembra però che non sia questo l’unico scopo del CBD e anzi, possiede altre proprietà terapeutiche molto interessanti. Per questo oggi l’utilizzo dell’olio è piuttosto comune tra le persone. Il CBD viene estratto da alcune piante selezionate, le quali sono state trattate per aumentare il livello di questo cannabinoide e ridurre al minimo possibile quello del THC.

Questo ha rappresentato un’ottima notizia per le persone, perché l’olio CBD così trattato può essere commercializzato anche in Italia, come per esempio da theweedzard.com. I consumatori così possono ottenere da lui tutti i benefici che desiderano.

I benefici dell’olio CBD

Il CBD sotto forma di olio può essere utilizzato per il trattamento di numerose patologie che riguardano sia l’uomo che gli animali. E’ facile da utilizzare e le controindicazioni sono talmente poche da essere reputate quasi inesistenti. Vediamo adesso i principali effetti benefici:

  • Analgesico e antinfiammatorio: è utile perciò per trattare diversi tipi di dolori, come quello dell’emicrania oppure del ciclo mestruale. O ancora è utile per il trattamento dei dolori cronici. Questo succede perché il CBD agisce sul recettore CB1. Permette quindi di combattere dolori di varia natura come il mal di schiena, l’artrosi etc.
  • Ansia e stress: chi soffre di ansia, di stress ricorrente o di disturbi compulsivi può trarre i benefici dal consumo dell’olio CBD. Questo perché tali patologie vengono scatenate spesso da una carenza di anandamide all’interno del sistema endocannabinoide umano. Quest’olio va a ristabilire i corretti livelli di cannabinoidi e riduce i sintomi dell’ansia e dello stress.
  • Malattie mentali: il fatto che riduce gli effetti psicotropi del THC ha suggerito agli studiosi che può essere utile anche contro alcune malattie mentali.
  • Anti-tumorale: si tratta di studi ancora in corso, però sembra che l’ipotesi che questo olio possa bloccare la crescita tumorale non è da scartare.
  • Contro l’acne: uno studio pubblicato dal Journal of Clinical Investigation ha confermato che l’olio CBD è davvero utile per bloccare l’acne. Questo è dovuto alle sue proprietà antinfiammatorie che vanno a riequilibrare le ghiandole sebacee evitando la sovra produzione di sebo.
SHARE
Previous articleCome traslocare da soli in modo facile