Il settore della meccanica di precisione è sicuramente ad alta innovazione grazie a una continua ricerca di soluzioni sempre più all’avanguardia. La minuteria meccanica rappresenta un settore di valore in ogni azienda specializzata nella tornitura dei metalli.

Perché si usa l’acciaio inossidabile: le sue caratteristiche

Uno dei metalli che si usa di più nella meccanica di precisione è sicuramente l’acciaio inox che presenta ottime caratteristiche. La prima riguarda la sua resistente all’ossidazione mentre la seconda la resistenza alla corrosione. Anche se viene a contatto con umidità, acqua o altri liquidi, l’acciaio inossidabile conserva le sue caratteristiche.

Per questi motivi, l’acciaio si usa così tanto per la minuteria meccanica. Questa lega presenta anche un buon contenuto in cromo, nichel e molibdeno. Tutto questo concorre a rendere disponibile un materiale resistente all’usura e alla trazione meccanica. Inoltre, le parti in acciaio inox possono essere passivate perché ricoprire con degli ossidi per conferire anche protezione dagli agenti chimici e dall’ossidazione.

Differenze con la lega al carbonio

Spesso si confondono acciaio inox e lega al carbonio perché a un occhio inesperto possono avere caratteristiche simili. In realtà, l’acciaio inox risulta migliore del secondo materiale e vanta caratteristiche ben diverse se messi attentamente a confronto. Sebbene abbia un costo più elevato, il contenuto di cromo è maggiore. Quando si crea una lega tra ferro e carbonio dolce, si ottiene un metallo più suscettibile agli attacchi degli agenti chimici. Si tratta di prodotti che sono malleabili e quindi non sempre adatti in ogni situazione. Invece, le leghe di ferro – carbonio dure sono più resistenti ma di complessa lavorazione, sebbene possano migliorare con il processo di tempra.

Come si lavora l’acciaio inox

L’acciaio inossidabile si può lavorare in tanti modi differenti poiché è duttile e versatile. Per esempio, spesso si utilizza il processo della tornitura per ottenere il risultato desiderato. Molte aziende scelgono i macchinari CNC cioè a controllo numerico computerizzato. Oltre ai macchinari per un’accurata precisione, servono anche tecnici specializzati che sappiano gestire il processo controllando ogni fase, dal progetto grafico in 3D iniziale fino al prodotto finito per il cliente.

Il materiale viene inserito nel macchinario per la lavorazione e si mette all’opera per ottenere la forma desiderata tramite la tornitura oppure anche la fresatura. Oltre a seguire perfettamente il progetto computerizzato, il macchinario rimuove anche i residui di lavorazione cioè i trucioli che possono essere pericolosi per gli addetti.

Si utilizzano questi sistemi in tanti settori diversi: farmaceutico, industria meccanica, robotica, nell’industria automobilistica e ovunque serva una minuteria meccanica di grandissima precisione, resistente a ogni fattore, compresa l’usura. Può trattarsi sia di pochi pezzi su misura oppure tanti pezzi in serie. Le lavorazioni di precisione con la tornitura sono realizzabili in tempi brevi, iniziando dal prototipo. Il processo si conclude con il prodotto finito e il cliente soddisfatto. Il prototipo è importante per valutare le caratteristiche che il componente deve avere, in base alle necessità del richiedente.

Su questo sito utilizziamo i cookie per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche anonime (cookie statistici) e per mostrare opportunamente servizi/prodotti (cookie di profilazione). Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie Policy